Social responsibility

Food Sharing for Charity: l’economia solidale e circolare di SpesaSospesa

La OTB Foundation premia Terre des Hommes, Regusto e il Comitato Lab00 Onlus per un progetto di solidarietà circolare che digitalizza l’acquisto, la vendita e la donazione di generi alimentari di prima necessità, basata su prodotti in eccedenza o in scadenza contribuendo così alla lotta allo spreco alimentare

26 Feb 2021

Redazione ESG360

Woman holding paper bag with fresh vegetables on grey background, closeup

Sono l’innovazione, la concretezza, la sostenibilità e l’efficace sinergia che Terre des Hommes Regusto hanno messo in campo attraverso il progetto SpesaSospesa.org, promossa dal Comitato Lab00 Onlus, ad essersi guadagnate il primo posto su quasi 700 partecipanti al bando “Brave actions for a better world” 2020 indetto dalla OTB (Only The Brave) Foundation, organizzazione non profit del gruppo OTB (società madre dei marchi di moda Diesel, Maison Margiela, Viktor&Rolf, Marni, Amiri, Staff International, Brave Kid) presieduta da Renzo Rosso, volto a sostenere i progetti delle organizzazioni non profit che si sono mobilitate durante l’emergenza Covid-19 nel rispondere ai bisogni sanitari, sociali e ambientali causati o accentuati dall’emergenza della pandemia.

Fondamentale, il supporto di tutti e tre gli attori. L’impegno di Terre des Hommes nel
sostenere quotidianamente chi vive una situazione di svantaggio e in particolare, proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento assicurando loro scuola, educazione informale, cure mediche e cibo; l’idea di solidarietà circolare e sostenibile del progetto SpesaSospesa.org del Comitato Lab00; e l’innovazione tecnologica di un partner come Regusto che ha messo a disposizione la sua tecnologia Blockchain per implementare un modello innovativo di Food sharing for charity. Un connubio vincente che ad oggi ha permesso di distribuire oltre 205.000 kg di prodotti alimentari per un equivalente di 410.000 pasti.

L’imprenditoria che riduce le disuguaglianze sociali contribuendo alla sostenibilità

SpesaSospesa.org è un progetto di solidarietà circolare che digitalizza l’acquisto, la vendita e la donazione di generi alimentari di prima necessità, coinvolgendo cittadini, comuni, enti no-profit del territorio ed imprese alimentari. A beneficiarne sono i cittadini più bisognosi che ricevono gratuitamente cestini di spesa direttamente a casa tramite enti non-profit del territorio, ma anche le piccole imprese agro-alimentari in difficoltà attraverso l’acquisto dei loro prodotti. Il carattere di sostenibilità deriva dalla possibilità per imprese del settore, catene di distribuzione e produttori locali di donare i prodotti in eccedenza o in scadenza, oppure vendere i propri prodotti a prezzi scontati contribuendo così alla lotta allo spreco alimentare.

NEWSLETTER
Newsletter Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione

I flussi di donazioni vengono registrati e gestiti attraverso l’innovativa piattaforma di Food sharing Regusto (brand di Recuperiamo srl) che è stata integrata e potenziata con la tecnologia Blockchain, per garantire la tracciabilità di tutte le transazioni, i movimenti e le destinazioni degli alimenti in totale trasparenza. Inoltre, la piattaforma calcola automaticamente gli indici di impatto prodotti dalle donazioni, rilasciando importanti dati ai fini della sostenibilità ambientale e sociale. Main partner del progetto: la Digital Energy Company Sorgenia che trasforma l’energia utilizzata in cibo e beni di prima necessità, convertendo in donazione il valore dell’ultima bolletta di ciascun cliente che decide di aderire all’iniziativa.

SpesaSospesa.org ha coinvolto in breve tempo numerosi partner importanti, ricevendo adesioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Ad oggi sono 11 i Comuni aderenti all’iniziativa: Molfetta, Perugia, Milano, Napoli, Alessandria, Catanzaro, Afragola, Città di Castello, Magione, Granarolo, Unione Montana Parma Est. E molti altri si stanno unendo alla rete di solidarietà circolare. Tra gli Enti non-profit partner oltre a Terre des Hommes: Banco Alimentare della Lombardia, Caritas, Emergency, Croce Rossa Italiana e molte altre associazioni non-profit territoriali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5